Una Speranza Fra i Neonazisti

Chi l’avrebbe mai immaginato…fra i neonazisti, c’e’ anche qualcuno straordinariamente consapevole di alcuni, diciamo cosi’, “inconvenienti”…

C’e’ un problema reale,” ha detto [Bill] White [capo del Partito Nazional Socialist Americano dei Lavoratori] in una intervista il mese scorso, “in quello che e’ chiamato il ‘movimento bianco.’ Uno, ci sono tante persone che sono mentalmente malate, e dobbiamo occuparcene spesso. No. 2, ci sono persone che hanno dei seri problemi sessuali.

3 Replies to “Una Speranza Fra i Neonazisti”

  1. Ti segnalo anche una seconda intervista a Cossiga, sempre oggi, sul Riformista, dove dice che nella maggiornanza ci sono “eminenti figure della massoneria”.

    Non molto diverso da quel che va dicendo Di Pietro. Non è strano?

    Per me serve la camicia di forza, e pure presto.

    Ciao,
    authan

  2. Maurizio,

    così come tu sei fissato con Di Girolamo, io lo sono con Cossiga. E mi perdonerai se scrivo un commento ad un post che con Cossiga non c’entra nulla, ma siccome in passato mi hai detto che io Cossiga “non lo capisco”, vorrei che tu mi spiegassi i reconditi significati dell’intervista del presidente emerito a QN nella quale egli propone la sua soluzione alla protesta studentesca, che va fermata prima che sfoci in un nuovo terrorismo (addirittura!).

    La soluzione consiste nell’aspettare (prima di far intervenire la polizia) che avvengano un po’ di disordini da parte degli studenti per poi, cito testualmente, “mandarli all’ospedale. Non arrestarli, ma picchiarli, e picchiare anche quei docenti che li fomentano”. “Strepitoso” anche stavolta?

    Link all’intervista a Cossiga.

    Link al mio blog, L’Anti-Zanzara

    Ciao,
    authan

Leave a Reply - Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.