Un Iran Pragmaticamente Nucleare

Roger Cohen (notare il cognome!) scrive sul NYT/IHT:

Il pragmatismo è anche un modo di guardare al programma nucleare iraniano. Uno Stato che si deve confrontare con le potenze nucleari di Israele e Pakistan, con l’invasione americana nei confinanti Iraq e in Afghanistan, avendo anche notato che la Corea del Nord non è stato colpita, può ragionevolmente concludere che per preservare la rivoluzione bisogna essere risoluti con il proprio piano nucleare

Perché dovrebbe tutto cio’ essere che una cosa tanto difficile da capire?