Tante Scuse al Partito Democratico

(o forse no!)

Nei mesi presenti, passati e futuri non ebbi/ho/avro’ mai remora nell’esprimere tutte le mie critiche riguardo il Partito Democratico…il fatto e’ che il PD, per un motivo o per l’altro, continua a suscitare in me inarrestabili moti di riso.

Sono riusciti a incasinare anche la semplicissima operazione del “corriamo da soli”, con le porte chiuse ad alcuni e socchiuse ad altri (in un’ignobile serie di meschinita’) .

Intendiamoci, l’idea di fondo del PD e’ buonissima, anzi andava gia’ fatto venti anni fa. Speriamo pero’ che Veltroni abbia il coraggio di fare quello che c’e’ da fare, altrimenti rimarra’ un “partito crudo”.

Anzi, comincio a temere che in caso di vittoria PD ad Aprile, ci
ritroveremmo con un governo sgangherato all’estremo. Ecco un altro motivo per Silvio Berlusconi di fare tanto chiasso per avere le elezioni adesso.

E un po’ di costruttivita’ ? Eccola:

(1) APERTURA del PD a tutti gli interessati
(2) SMANTELLAMENTO IMMEDIATO delle gerarchie pre-esistenti
(3) Costruzione di un partito NUOVO partendo dalle fondamenta e non da vertice

E’ la ricetta del “Partito delle Liberta’“, tutto sommato, di facciata o meno che sia. E invece quelli sono ancora a fare i giochetti fra di loro come ai tempi di Botteghe Oscure…

e quindi adesso si torna a parlare di conflitto di interessi, quando potevano risolverlo (almeno, nel caso di Retequattro) due mesi fa: mentre comandavano loro