Su Eluana, Una Chiesa Sincera

Dopo tante occasioni di silenzi e troppe parole da parte della Chiesa Cattolica in Italia, tutte azioni dalla scarsa innocenza e magari suggeritorie di fini nascosti e giochi troppo politici e troppo poco Cristiani, forse forse sulla vicenda di Eluana Englaro la Chiesa ha agito in maniera davvero sincera.

E’ il sospetto che viene verificandone il comportamento dopo la morte della Englaro. A differenza di quel covo di iene e sciacalli chiamato Palazzo Madama, dove il minuto di silenzio e’ stato solo una parentesi bianca fra le parole “ti odio”, la Chiesa Cattolica ha abbassato praticamente subito i toni. Addirittura, il Parroco di Paluzza dove si sono tenuti i funerali ha scoperto il valore della morte per i Cristiani:

Su un quotidiano – ha aggiunto il parroco rivolgendosi a Eluana – ho visto l’annuncio della tua morte con accanto un quadrato nero. Ma per noi cristiani non e’ cosi’. La morte e’ luce. Ora tu sei libera e puoi riposare in pace. Sei vicina a Dio e quindi conosci la verita’. Ti prego – ha aggiunto – di illuminarci tutti e soprattutto di stare vicino alla tua mamma e al tuo papa’.

A testimonianza del fatto che non si sia trattato dell’estemporanea uscita di un Parroco qualunque, le parole dell’Arcivescovo di Udine

”Vi siamo sempre stati vicino – ha scritto mons. Brollo – e soprattutto siamo stati vicini a papa’ Beppino e mamma Saturna. Eluana merita una grande manifestazione di affetto. Lei ci ha parlato e ci ha interrogato. Tu ora sei nella verita’ – ha concluso Brollo – e conosci piu’ di noi la verita”’.

Troppa grazia (Grazia?), verrebbe da dire. Allora forse si puo’ discutere pienamente di eutanasia e testamento biologico, senza temere di rimanere legati a una macchina, non piu’ vivi e non ancora morti fino al Giorno del Giudizio

3 Replies to “Su Eluana, Una Chiesa Sincera”

  1. Mio caro amico,
    è la prima voota che ti leggo ma mi sembre alquanto disinformato. Io ho 74 anni, sono sewmpre stato comunista, lo sono tuttora,non so dove si trovi via Botteghe oscure ma il marxismo in quanto dottrina
    “degli uguali” mi va bene. Se poi parli della Chiesa Cattolica e della morte di Eluana vorrei erudirti : tre volte ho dovuto riattaccare l’autorespiratore a
    mia madre poichè una suora provvedeva all’occorrenza.
    E se non lo sai, succede ogni notte ed in ogni ospedale italiano. Pero’ sono necessari due requisiti:
    essere anziani ed essere poveri. Altrimenti non funziona. E chiudo il pugno. Ciao.

    1. grazie Rino. Il problema non sono tanto i pugni chiusi o anche il marxismo(/leninismo?), ma proprio l’educazione politica dei sotterfugi, delle mezze parole, delle silurazioni ed epurazioni, del “sappiamo meglio noi”…tutta eredita’ dei tempi del PCI, mai rimossa grazie a Massimo D’A e soci

  2. Devo dire che le parole del parrocco mi avevano sorpreso il giorno del funerale, pensavo che avrebbero usato anche quel momento per attaccare. Però non credo che sia una prova sufficiente per mostrare la sincerità della Chiesa su questo caso: non saranno due parole a convincermi del contrario (avevo scritto un post una settimana fa e rimango dello stesso pensiero: http://markarg.wordpress.com/2009/02/07/chiesa-liberticida/).
    Spero solo che questo caso non scivoli troppo presto nel dimenticatoio e si arrivi ad un serio confronto (e ad una legge) sul Testamento Biologico e l’Eutanasia.

Leave a Reply - Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.