Solidarieta’ a Giuliano Ferrara

La madre degli idioti e’ sempre incinta. Ecco un migliaio dei suoi figli regalare il marchio di “vittima dell’intolleranza” a Giuliano Ferrara.

Cosa si ottiene a non farlo parlare a suon di bottiglie, sedie e pomodori? In generale, che c’e’ di male a far parlare chiunque su un qualunque argomento?

L’unica cosa certa e’ che il confronto democratico, in Italia, e’ stato abortito tempo fa: specie da chi dice di volerlo difendere.

9 Replies to “Solidarieta’ a Giuliano Ferrara”

  1. Ferrara non merita altro che una bella salva di sonore pernacchie, o meglio ancora di pernacchi alla napoletana: ci si diverte molto di più e lui non può fare la vittima, che è il colmo per uno come lui, abituato a cambiar bandiera a seconda di quello che gli conviene.

    A Ferra’, senti questa: PRRRRRRR!!!

  2. Per posturanismo: chi protesta contro Ferrara in una maniera che gli fa ottenere spazi televisivi e stampati gratis, un profilo molto elevato nonostante gli altri partiti se ne stiano ben lontani, e l’onore di diventare vittima, e’ un idiota. Come pensare altrimenti?

  3. non si ottiene nulla a tirargli pomodori,
    ma qualcuno di voi si ricorda quando lui
    fece una scenetta ove
    TIRAVA POMODORI alla sua tv mentre andava in onda Benigni?
    Giuliano Ferrara prendeva a pomodori un grande come Benigni…
    cosa c’è di male ora a tirargli qualche bel pomodorino sfatto? 🙂
    ciao

  4. certo, “acca’ nisciuno e’ fesso”. e’ campagna elettorale, chissa’ quante mamme di candidati sarebbero vendute se cio’ servisse a qualcosa

    il fotografo era pronto li’, e la presenza dei “centri sociali” prevista e chiara anche prima dell’ascesa sul palco del Nostro. La scena del pomodoro tirato indietro e’ magistrale.

    Ma tutto cio’ non rimarra’: il ricordo sara’ di uno che voleva dire le sue sciocchezze, e ha vinto la pubblicita’ gratis sui giornali grazie ai soliti mille idioti. Un’altra tegola (piccola, ma un’altra) contro il diritto di abortire

  5. e chi mi dice che non c’è un intolleranza contraria? Adesso va di moda essere contrari ad ogni forma di protesta. Prima quella del Papa a La Sapienza ora quella di Giuliano Ferrara. I giudizi vengono dati sulle immagini viste. Uova e pomodori i materiali usati. Nè sedie, nè pietre (come ha affermato il tg1). In quella piazza a Bologna c’è stato quello che manca agli incontri in teatro che il Ferrara organizza in giro per l’Italia dove il contraddittorio non è ammesso e soprattutto non sono le DONNE a parlare di loro, e del dramma dell’aborto.

    Sono di Sinistra, non sono a favore dell’aborto, nessuno lo è. Siamo semplicemente a favore della libertà di scelta delle donne. Chi non vuole abortire non lo farà, chi abortisce ha certamente motivi validi per farlo perchè non è piacevole.

    Ferrara non tiene conto di questi casi e si limita a gridare che le donne sono delle assassine quando lui in giovinezza ha portato ben 3 sue ex-compagne ad abortire.

    Non sfiora l’idea che Ferrara stia strumentalizzando un tema così delicato per arrivare in Parlamento e soddisfare il suo ego ipernarcisista?

    No so se rappresento il 1002 idiota per te.

Leave a Reply to posturanismo Cancel reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.