Poveri Gli Scienziati Alla Conferenza Nazionale Sui Cambiamenti Climatici 2007

Dopo tante chiacchiere sulle banane made in Italy, e l’ennesimo rapporto “scientifico” dove si trovano cambiamenti climatici ma solo quelli cattivi, emblematica la fine dell’articolo su La (surriscaldatissima) Repubblica:

nei corridoi del palazzo della Fao dove sono riunite le centinaia di esperti chiamati a raccolta per la Conferenza già si sussurra dei primi dissidi sul tenore del documento di sintesi da consegnare domani a Romano Prodi. Da un lato ci sarebbero i “politici” del ministero dell’Ambiente che chiedono conclusioni in grado di passare all’azione immediata, dall’altra i tecnici dell’Apat, l’Agenzia per la protezione dell’ambiente e del territorio che vorrebbero approfondire ancora scenari e conoscenze.

4 Replies to “Poveri Gli Scienziati Alla Conferenza Nazionale Sui Cambiamenti Climatici 2007”

  1. purtroppo si sta strumentalizzando l,effetto serra ,dando voce solamente a una parte della comunita scientifica,hanno messo il bavaglio a zichichi a kolemaan ,guarda caso a tutti quelli che nutrono dubbi sul riscaldamento globale ,il nostro pianeta ha sperimentato da sempre ere glaciali a periodi caldi ,i fattori sono innumerevoli dai vulcani all,eclittica della terra alla corrente del golfo…le bufale lasciamole ai fantomatici catastrofisti dell,IPCC

  2. Purtroppo Maurizio siamo l’unico Paese in Europa dove Ministro dell’Ambiente è un fervido alleato dei comunisti, oltre che presidente politico degli ambientalisti italiani.
    Ti aspettavi qualcosa di diverso della tristezza che è stato in grado di produrre? Nel mondo si fanno conferenze dove partecipano scienziati del MIT, professori di Harvard, si scrivono articoli su tutte le principali riviste scientifiche dedicate al clima, in Italia siamo governati dal militante di Kyoto con la litania fissa delle rinnovabili…

    http://www.cristianesimo.altervista.org/blog/2007/09/13/clima-rovente/

Leave a Reply - Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.