Perche’ Rifiuto L’Anonimato

(commento postato su ClimateMonitor riguardo il rifiuto di uno dei migliori commentatori, tale “antistrafalcione“, di fornire alcun dettaglio riguardo la sua vera identita’)

Insomma abbiamo capito che in Itaglia ci sono i vasi di coccio che sanno ragionare, ma hanno troppa paura di essere fatti, appunto, di coccio. D’altronde fatemi spezzare una lancia in favore del “coniglio” che si firma “antistrafalcione” e non vuole comunicare neanche in privato una sua email vera: bisogna avere una pellaccia molto dura, in Itaglia, per tirare avanti dopo “averci messo la propria faccia”.

Io, giusto per fare un esempio, dovrei passare giornate intere a smentire le numerose dichiarazioni false all’estremo fatte nei mie confronti da Sylvie Coyaud in arte Oca Sapiens. Nonostante la mia assenza da lungo tempo dal suo blog, continua infatti a citarmi continuamente e senza indovinarne una. Per i miei fidati lettori: non ho mai seguito il pensiero di Lord Monckton; non sono disoccupato; non ho mai seguito il pensiero di Frigerio. Etc etc.

Ora, e’ chiaro che un “antistrafalcione” qualunque si sentirebbe in difficolta’ di fronte a una campagna incessante fatta di bugie, invenzioni e disinformazione. Direbbe “tengo famiglia”, terrebbe la testa giu’, si occuperebbe di postare nel piu’ rigoroso riserbo magari usando un anonimizzatore (manco l’Italia fosse la Corea del Nord).

Quindi, lo capisco. Invito dunque gli Admin a manifestare la loro solidarieta’ promuovendo il suo commento a blog, per dire a tutte le anime infelici che non sanno come parlare senza aver paura che l’oca di turno si dedichi al carattericidio a mezzo blog, che ClimateMonitor e’ l’isola felice dove ognuno puo’ avere diritto ai suoi cinque minuti di liberta’ di espressione.

Per me, invece, dal basso della mia ingenuita’, tutte quelle attenzioni alla di mia persona devo confessare che titillano l’ego e non poco. Ma cio’ che ritengo piu’ importante e’ il fatto che la prima volta che ho esperito una situazione del genere, e’ stato quando il mio nome e’ apparso in un sito di sciachimisti, dov’ero bollato come Disinformatore. E la mia seconda esperienza del genere e’ stata in un sito di Creazionisti.

So dunque due sole cose: di non sapere, e di aver capito quali forme di pensiero portino delle anime belle a cercare di uccidermi come abitante della Rete, con nome, cognome, faccia, CV e tutto.

Permettetemi dunque di continuare a rifiutare di anonimizzarmi.