Per Riconoscere Un Errore…

…non ci sono “se” e non ci sono “ma”. Non ci sono scuse, e non ci sono difese.

Se si vuole davvero riconoscere un errore, e magari anche imparare qualcosa, e’ molto meglio stare zitti, ascoltare attentamente, evitare di mettersi sulla difensiva e smetterla di giustificarsi.

Perche’ no, anche se uno magari non ci crede davvero, conviene fare finta che quelli che stanno indicando l’errore abbiano davvero ragione. E conviene anche mettersi dalla loro parte.

Altrimenti e’ uno sforzo assolutamente inutile. Peggio: rischia di rivelare che in fondo in fondo uno non vuole riconoscere proprio un bel niente. Ciao ciao reputazione!!