Onorificenze Partigianrepubblichine: Si o No?

All'”Ordine del Tricolore”, loro dicono di no…

DICIAMO NO

Esponenti del mondo politico, dell’associazionismo e della società civile dicono NO al tentativo posto in essere dall’On. Barani con la proposta di istituire l’Ordine del Tricolore, in base al quale coloro che ne saranno insigniti godranno di un vitalizio simbolico:l’accesso alla detta onorificenza sarà previsto per coloro che hanno prestato servizio nelle forze partigiane, per gli internati nei campi di concentramento e di prigionia, per gli appartenenti alle Forze Armate durante la guerra negli anni 1940-45 e per coloro che hanno combattuto nelle file della repubblica sociale nel biennio 1943-45.

Siamo di fronte ad un atto grave di oltraggio, non solo nei confronti dei valori costituzionali nati dall’antifascismo, ma anche nei confronti di tutti coloro che hanno combattuto, talvolta sono morti, per la libertà e la democrazia di questo Paese.

Equiparare chi si è opposto ad un regime e chi, invece, lo ha appoggiato è ingiusto per entrambe le parti oltre che pretestuoso.

E’ ugualmente pretestuoso il richiamo ad una presunta pacificazione nazionale che vuole cancellare la storia, fare come se nulla fosse stato: gli ex combattenti della Repubblica sociale, vigente la Costituzione repubblicana, hanno avuto il diritto di poter svolgere la loro vita liberamente, anche partecipando alla vita politica, esprimendo le loro idee, come garantito da quei principi ispiratori della vita democratica per cui sono morti coloro contro cui avevano combattuto durante la Liberazione. Questa è la manifestazione di una convivenza più pacifica possibile senza bisogno di riscrivere la storia, ordinando dall’alto di rimarginare ferite, forse, ancora aperte.

Le decorazioni al valore di cui sono insignite sia la Provincia di Massa Carrara che il Comune di Villafranca in Lunigiana, sono bagnate del sangue di chi ha resistito: quel sangue, ancora oggi, non può essere stato versato invano.

Chiara Guastalli, Valentina Guerrini, Fabrizio Finali e Remo Pratici dell’Anpi Villafranca-Bagnone
Mara Cavalli e Danilo Amadei consiglieri comunali del gruppo Villafranca Nostra
Gruppo Consiliare PD del Comune di Villafranca Lunigiana
Associazione Culturale Tina Modotti
Circolo Arci Torrano
Arci Provinciale zona Carrara Lunigiana