No-cleare

L’energia nucleare sembra tornare di moda adesso che c’e’ la fissazione sul ridurre le emissioni di anidride carbonica.

Io sul nucleare ho forti dubbi: sull’approviggionamento e sulla durata dei giacimenti; sulla tempistica visto che non si costruiscono centrali dall’oggi al domani; sulla presunta rinascita dell’industria italiana del settore (sarebbe assurdo non rivolgersi a chi l’esperienza ce l’abbia gia’, e quindi all’estero); sui costi (troppo spesso mascherati al ribasso facendo finta che interessino solo quelli marginali); sullo stoccaggio dei rifiuti per n-mila anni; e dulcis in fundo, sulla opportunita’ di far giocare con l’atomo l’italietta che ci ritroviamo (ma qui si va su un altro discorso).