Mostruosa Eugenetica

L’altrimenti ottimo Armando Massarenti semplifica un po’ troppo il discorso sull’eugenetica nella sua rubrica “Filosofia Minima” sul Domenicale del Sole24Ore, il 10 Settembre scorso (nell’articolo “Tutti iscritti alla stupidita’ hitleriana“)

Massarenti scrive “Non necessariamente [l’] eugenetica [assume] le forme mostruose adottate dai nazisti

Ebbene, come discusso in un saggio di Stephen Jay Gould sulle coltivazioni di fiori, occorre seguire due principi fondamentali se si vuole praticare un’eugenetica seria (capace di migliorare una specie, e non solo alcuni rappresentanti):

1. Selezionare gli esemplari migliori, e farli procreare

2. Eliminare gli altri

E’ solo cosi’ che si puo’ togliere di mezzo caratteristiche non gradite. Come esempio pratico, basta pensare alla selezione del cane a partire dal lupo, o molto piu’ recentemente all’esperimento che sta selezionando topini mansueti e topini feroci

Non basta supportare i cuccioli piu’ docili e amorevoli: per ottenere risultati, bisogna davvero uccidere tutti gli altri cuccioli

=============

E quindi non vedo come l’eugenetica possa mai avere applicazioni non mostruose in campo umano