Luttazzi, Ferrara e il Quarantenne Direttore di Coccio

Chi ci fa la figura peggiore, nella squallida cancellazione di Decameron, il programma del sabato sera di Daniele Luttazzi su La7, ufficialmente per una frase ingiuriosa contro un mucchio di persone ma soprattutto Giuliano Ferrara?

Luttazzi? Ma se lui non ha fatto altro che…il Luttazzi della situazione?

Altrettando dicasi di Ferrara.

Forse l’autore del blog DAW, ospite del sito de La7 e che vorrebbe convincerci a “cambiare il punto di vista” ma lo fa allineandosi al suo ospite e chissa’, magari anche datore di lavoro?

Forse Aldo Grasso, che pontifica dal Corriere su “una battuta infelice” e addirittura invita Luttazzi a “trovare un modo piu’ elegante per infilzare” Ferrara (manco il primo fosse Charlie Chaplin)?

Io invece il Premio “Vaso di Coccio 2007” lo darei per acclamazione a Antonio Campo dall’Orto, quarantreenne direttore de La7 che prima ha ingaggiato Luttazzi dicendo al mondo che Luttazzi stesso avrebbe potuto fare quello che voleva. E poi alla prima occasione lo ha zittito, mandando un sms dicendo “non posso permettere che nella mia rete un conduttore insulti un altro conduttore“.

Ma cosa vorra’ mai “permettere“, il Campo, dopo una tale figuraccia da impiegatino che permette alle decisioni di essere prese altrove? Permetta me di considerare la sua rete televisiva, che dichiara coraggio che non possiede, una gran pulcinellata. 

O piuttosto, chiarisca con i suoi datori di lavoro se il suo e’ lavoro da Direttore, oppure da burattino. O da vaso di coccio.

Leave a Reply - Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.