Giu’ Le Mani Dall’Iran

(commento postato sul blog di Giulia Innocenzi “Liberta’ verde“)

Manifestare per la liberta’ scalda sicuramente i cuori ma…sappiamo cosa stiamo facendo? Cosa conosciamo, anzi cosa comprendiamo dell’Iran quando un giornalista che ci abita da 25 anni afferma che “Tutto quello che sappiamo sull’Iran e’ sbagliato“?

Non dimentichiamo inoltre che tutti gli interventi esterni sull’Iran negli ultimi centocinquanta anni sono stati un disastro per l’Iran stesso, dalla Convenzione Anglo-Russa del 1907, alla occupazione straniera del neutrale Iran durante entrambe le guerre mondiali, all’appoggio all’autocrazia di Mohammad Reza Pahlavi contro il democratico Mossadeq (il cui governo fu rovesciato dagli USA e dal Regno Unito), all’appoggio dell’intellighentsia europea all’Ayatollah Khomeini in esilio, poi rientrato in Iran per combinare quello che ha combinato, e infine alle politiche vessatorie americane degli ultimi venti anni che hanno fatto in modo che i conservatori iraniani rimanessero ben saldi in sella, e hanno convinto ogni Iraniano dotato di sale in zucca che e’ molto meglio costruire un po’ di bombe nucleari e il prima possibile.

Dopo una tale fila di disastri, direi che se gli Iraniani all’estero vogliono manifestare, sara’ bene applaudirli, ma per il resto, per una volta almeno teniamo le nostre manine lontane e proviamo per una volta prima di tutto a non fare danno.