Evviva Pistorius!

Applausi al TAS che oggi a Losanna ha ristabilito un po’ di decenza nel movimento Olimpico permettendo a Oscar Pistorius di provare a qualificarsi per i 400m, a Pechino o anche a Londra nel 2012.

Molto si e’ detto riguardo le protesi di Pistorius, che gli fornirebbero un “vantaggio” nella corsa. Quello che pero’ non e’ stato chiarito fino ad oggi era se si trattasse di un problema (a) filosofico (“corre solo chi ha entrambe le gambe con cui e’ nato”) oppure (b) di carattere tecnico (“le protesi di Pistorius sono troppo efficienti”).

Con questa decisione, il TAS (e il CIO, accettando la decisione dell’Arbitrato) ha finalmente accettato che il possedere protesi non e’ di per se’ un impedimento a gareggiare con il resto dell’umanita’. E che le particolari protesi di Pistorius vanno bene cosi’ come sono.

=========

Immagino che tanti siano comunque contrari. Io mi chiedo quanti accetterebbero che i miopi fossero esclusi per esempio dal tiro con l’arco, visto che le “protesi” (gli “occhiali”) potrebbero portare dei vantaggi rispetto a chi vede bene senza alcun ausilio.