Campionato di Furto di Serie A

Alla fine del primo campionato di calcio italiano dell’epoca del dopo-Moggi non c’e’ molto da stare allegri. Anzi niente, a parte un piccolo dettaglio.L’Inter dello scudetto farsa dell’anno scorso e’ diventata l’Inter dello scudetto ridicolo di quest’anno. Magari lo vinceranno l’anno prossimo, ma non sarebbe un po’ come tradire una quasi ventennale tradizione di sconfitte?

Il Milan ha fatto in modo di non vincere niente in Italia, per giustificare la presa in giro dei tre degli otto punti di penalizzazione.

La Juve nel frattempo e’ tornata in mano ai moggisti. Magari non se ne sono mai andati. Chissa’ cosa dice Boniperti: nel frattempo speriamo che nel quinquennale programma di ritorno ai vertici del calcio europeo, Jean Claude Blanc abbia anche previsto il riavvicinamento a vecchi tifosi come il sottoscritto.

Del resto del parco-squadre non c’e’ molto da dire: il fatto che andate via Milan e Juve non siano stati capaci di far niente contro l’Inter-sciacallo fa pensare che i prossimi scudetti saranno una faccenda a tre.

L’attuale dirigenza della FIGC non la nomino neanche, mi vengono in mente quelle che sarebbero certamente solo calunnie e diffamazioni.

Ma dulcis in fundo: la Reggina e’ rimasta in Serie A.

Mi si potra’ perdonare una punta di orgoglio in quanto riggitanu purosangue, da aggiungere alla consapevolezza che alla squadra oggi di Mazzarri e’ stata riconosciuta l’importanza storica, visto che e’ stata penalizzata otto tre punti in piu’ di quella di Ancelotti…