Cade La Juventus A Pompei – Elkann: “Non siamo stati noi”

Chissa’ quanti pianti e quanto stridore di denti per il crollo ieri mattina della “Schola Armaturarum Juventus Pompeiani“, con Napolitano addirittura imbufalito. Parleranno in tanti, l’Italia diranno va a rotoli, in tanti ne approfitteranno per dire che l’avevano gia’ detto, a pochi interessera’ investigare le vere cause, verranno fustigati questo o quello, poi non si fara’ niente, e alla prossima!

Intanto per uscire dalla noia generale, ecco alcune foto della “Casa dei Gladiatori” com’era prima del crollo.

Casa dei Gladiatori (1)
Casa dei Gladiatori (1)
Casa dei Gladiatori (2)
Casa dei Gladiatori (2)

Come si vede non era proprio un edificio intatto e completamente originale, E infatti cosa si scopre in pochi minuti su Google?

L’edificio, infatti, aveva già subito i danni della Seconda Guerra Mondiale, quando una bomba aveva mandato in frantumi quel tetto che poi, chiusosi il conflitto, era stato riprodotto ed assestato sulle mura superstiti

Io comincerei subito a fare un giro in tutti gli edifici di Pompei che hanno subito riproduzioni ed assestamenti.

Chissa’.

One Reply to “Cade La Juventus A Pompei – Elkann: “Non siamo stati noi””

  1. Considerare l’incuria al pari di un bombardamento della seconda guerra mondiale mi pare insensato.
    La situazione poco stabile dell’edificio dovrebbe anzi dar maggior interesse ai curatori di una zona archeologica. In più, e questa non è mia opinione, ma un modo di affrontare l’archeologia e il ritrovamento di un bene archeologico, ormai assodato negli anni, in Europa, purtroppo in Italia non in tutti gli ambienti di settore, non si da importanza al bello ma a tutto ciò che è scientificamente e divulgativamente importante.

Leave a Reply - Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.