Brexit e democrazia

Lo EU Referendum Act 2015 (che stabilì il referendum) fu approvato in Parlamento con 544 voti in favore e 53 contrari (91% vs 9%) – tutti i partiti erano a favore, tranne SNP (Parlamento eletto nel 2015).

Tutti i partiti tranne SNP hanno detto di sì alla domanda del referendum con due sole possibili risposte, alla richiesta di farlo entro il 2017 e al fatto che i cittadini UE in UK e i cittadini UK in UE non avrebbero avuto voce in capitolo.

Hanno anche detto sì alle regole stabilite dalla Electoral Commission, e al non allargare il voto ai sedicenni.Lo EU (Notification of Withdrawal) Act 2017 (che fece partire l’Art. 50 e il processo di uscita) fu approvato in Parlamento con 498 voti a favore e 114 contrari (81% vs 19%) (Parlamento eletto nel 2017).

D’altronde quelli erano in numeri di coloro che si sono fatti eleggere in Parlamento per implementare la Brexit. Sono insomma andati di fronte agli elettori promettendo, promettendo e promettendo che l’uscita dalla UE sarebbe successa.

Adesso non esistono maggioranze del genere in favore del Deal che garantirebbe l’uscita. Si parla di un secondo referendum – qualcosa che non è stata prevista nel primo Act, non è stata proposta che dai Lib Dems e Greens nella campagna elettorale del 2017 e non è stata inserita nel secondo Act.

====

Questo vuol dire che tra i 50 e 100 parlamentari che hanno votato per entrambi gli Act sono dei bugiardi matricolati.

Perché altrimenti chiedere agli elettori di esprimere un parere non vincolante (il primo Act), approvare poi quanto deciso dagli elettori con un voto vincolante (il secondo Act) e ritrovarsi adesso a non voler fare il prossimo passo?

Non fare una domanda con due possibili risposte se una delle risposte è per te intollerabile.

Non parlare di democrazia se fai una domanda al popolo, accetti per iscritto la risposta dopo aver promesso di accettarla, e due anni dopo fai di tutto perché accada il contrario.

O no?

2 Replies to “Brexit e democrazia”

Leave a Reply - Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.