Bagnasco Ha Ragione!!!

Evidentemente, la forza dell’insegnamento Cristiano non basta: bisogna legiferarci sopra.

====================================

Mons. Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, denuncia:

l’Italia “sta attraversando una grave crisi morale in cui sono diffusi comportamenti criminali che non trovano soluzione ed è ”illusorio sperare in un improvviso quanto miracolistico rinsavimento’. C’è invece bisogno di ‘una ricentratura profonda dei singoli soggetti e degli organismi sociali, sul senso e sulla ragione dello stare insieme come comunità di destini e di intenti'”.

E ha perfettamente ragione.

Ecco infatti una serie di esempi di “comportamenti criminali”: estorsione (indagato: Antonio Buoncristiani, Arcivescovo di Siena); incendio doloso, calunnia e truffa (indagato: mons. Giuseppe Acampa, economo della Curia di Siena); violenza sessuale su minorenni (indagato: don Lelio Cantini, Parroco a Firenze); gestione disinvolta del patrimonio immobiliare della Curia (sospettato: Claudio Maniago, vescovo ausiliare  alla diocesi di Firenze), nonche’ copertura delle attivita’ di don Cantini, e partecipazione a festini gay (questo non e’ certo un crimine, fra maggiorenni, ma insomma, in un Vescovo ausiliare della Chiesa Cattolica sembra davvero un sintomo di “grave crisi morale”…); e abusi sessuali (indagato: don Pietro Gelmini).

Tutti innocenti fino a prova contraria, ovviamente: ma che disastro che sarebbe, se anche uno solo di quelli fosse dichiarato colpevole in un tribunale.

L’unica buona notizia e’ che non ci sono ecclesiastici italiani sotto processo in Argentina per aver favorito la pratica delle torture da parte della dittatura militare durante la tragedia dei Desaparecidos. Ce n’e’, un prete che aspetta la sentenza per un comportamente cosi’ infame, ma il suo nome e’ chiaramente tedesco.

Ahi, questa Chiesa nella (e che mi) tormenta! Sara’ possibile, all’interno della CEI, un “miracoloso rinsavimento”? Riusciranno, i Vescovi italiani, a ricentrare profondamente se stessi e la comunita’ della Chiesa, “sul senso e sulla ragione dello stare insieme come comunità di destini e di intenti“?

Ai posteri…direbbe il Manzoni. Campa cavallo, verrebbe da rispondere: perche’ l’occupazione principale di Bagnasco e’ quella di far scrivere le leggi secondo i suoi precetti morali.

Evidentemente, la forza dell’insegnamento Cristiano non basta, bisogna legiferarci sopra.

Preghiamo: Quae sunt Caesaris Caesari et quae sunt Dei Deo (Mt, 22:21)

Quae sunt Caesaris Caesari et quae sunt Dei Deo!
Quae sunt Caesaris Caesari et quae sunt Dei Deo!
Quae sunt Caesaris Caesari et quae sunt Dei Deo!
Quae sunt Caesaris Caesari et quae sunt Dei Deo!
Quae sunt Caesaris Caesari et quae sunt Dei Deo!