Categories
Italiano Scienza

La Genetica, Non E’ Piu’ Quella Di Una Volta

In un recente articolo d’opinione, Olivia Judson sembra perplessa dal fatto che, lungi dal rivelare che cosa effettivamente definisca ciascuno di noi, molte differenze genetiche “sembrano essere più o meno irrilevanti” (“Testing genes, solving little “, IHT, 18 Agosto 2008).

In pratica, lasciando da parte l’altezza e qualche informazione riguardo gli antenati, una analisi genetica non può essere utilizzata per capire quasi niente. Ma i nostri tratti sono scritti nei nostri geni, o no?

La Judson ha due ipotesi come soluzioni a questo enigma. O “un enorme numero di geni influenzano la maggior parte dei tratti” oppure “varianti di alcuni geni che hanno un effetto sostanziale ma sono troppo rare non sono state ancora scoperte“.

Ma c’è un altra, molto più plausibile soluzione, attraverso la scienza della Epigenetica.

Molto semplicemente, l’Epigenetica è lo studio della ‘espressione’ dei geni, vale a dire l’effettiva attività di ogni gene e le sue modifiche nel corso del tempo.

Cosi’ come la Risonanza Magnetica Funzionale (fMRI) ha consentito ai ricercatori di sondare l’effettivo funzionamento del cervello, invece di essere limitati al suo aspetto fisico, come visibile attraverso la MRI statica, allo stesso modo l’Epigenetica apre la possibilità di comprendere come i geni agiscano veramente, invece che semplicemente vederli come frammenti di DNA che quasi per caso risiedono nelle nostre cellule.

Dopo tutto, la definizione stessa della vita implica un continuo dinamismo.

Sarebbe abbastanza difficile comprendere il mondo se non avessimo altro che immagini statiche, incapaci di vedere tutto ciò che accada dinamicamente.

Leave a Reply - Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.