Categories
AGW catastrophism Omniclimate Policy Science Skepticism

Joe Bastardi: Unbelievable Al Gore

Joe Bastardi, long-range forecast expert at Accuweather.com, responds to Al Gore’s statements on CBS’s 60 Minutes that people skeptical of AGW are “almost like the ones who still believe that the moon landing was staged in a movie lot in Arizona and those who believe the world is flat“:

I am absolutely astounded that someone who refuses to publicly debate anyone on this matter and has no training in the field narrated a movie where frames of nuclear explosions were interspersed in a subliminal way in scenes of droughts and flood, among other major gaffes, can say these things and then have them accepted… by anyone.

[…] What gets me most is he goes on unchallenged one-on-one on this. Never in all my years of competition have I seen someone elevated to a level that he is, in any thing, without any face-to-face competition to establish credibility.

[…] anyone that believes he knows absolutely what is going to happen with the climate in the future, well you be the judge as to who is the card carrying member of the flat Earth society, that person, or the skeptic.

Categories
America Economia Italiano Politica USA

Anche l’Economist, dopo Obama e Tremonti

Ormai il consenso riguardo la necessita’ di regolare meglio i mercati finanziari e’ pressocche’ unanime. Dopo Obama e Tremonti, ecco il liberalissimo Economist:

Adesso che le Banche di Investimento sono tenute in piedi dallo Stato, devono essere regolamentate di nuovo. Con attenzione

Categories
Calcio Cina Italia Italiano Olimpiadi

Pechino e il Boicottaggio

Pechino, 31 Mar (MNN) – Le autorita’ radiotelevisive cinesi hanno annunciato il boicottaggio “di tutte le partite dei campionati di calcio italiani” in segno di protesta “contro la sanguinaria repressione tra la tifoseria” e “a sostegno del popolo italiano non-tifoso fra i quali presto ci scappera’ un altro morto calcistico se non verra’ appoggiata una necessaria causa di pace“.

Non è accettabile – ha aggiunto il Presidente dell’ente televisivo di stato cinese – che i nostri figli e le nostre famiglie siano confusi dalle immagini provenienti da un Paese che fa scempio del gioco del calcio, della libertà civile di assistere a una partita senza timore di perdere la vita e del legittimo diritto a tifare chi ci pare senza per questo diventare bersagli mobili per spranghe, catene e proiettili“.

Un Paese come l’Italia – ha concluso – dove ormai i morti per calcio non sono neanche piu’ notizia principale della giornata“.

NOTA: Si tratta di una notizia falsa. Il fatto pero’ che in tanti siano cascati in questo pesce d’aprile dovrebbe far riflettere…

Categories
AGW catastrophism Omniclimate Policy Science

If This Doesn't Kill Off Climate Hysteria…

If Professor Mike Hulme’s new document titled “Five Lessons of Climate Change” doesn’t kill off climate hysteria, I do not know what will.

Who he?

I’ve been researching changes in climate and their significance for societies since 1981, first looking at the relationship between rainfall variability in Sudan and traditional drought-coping mechanisms. I have published over 100 peer-reviewed journal articles on climate change topics, served as a Lead Author on the Inter-governmental Panel on Climate Change in 1996 and 2001, trained 11 PhD students and from 1988 to 2000 wrote a monthly climate column for The Guardian newspaper. I was the Founding Director of the internationally renowned Tyndall Centre for Climate Change Research, am currently co-ordinating the EU’s biggest project researching into options for European and global climate policy, am one of three chief editors of the journal Global Environmental Change and teach an MSc module on ‘Climate change: science, society and policy’ at the University of East Anglia.

Just read the whole PDF carefully (I learned about it thanks to Bishop Hill).

Prof Hulme is saying, if development for the poorest people in the world will bring climate change, so be it.

Adaptation, not prevention; changes as resources not just risks; and “no global climate governance” that can turn into “a distraction from taking purposeful action“.

Categories
Omniclimate

Hello Tapuz Users

There’s some traffic coming here from the Tapuz forum in Israel. Among the topics of conversation, my “Results of HadCRUT Data Rank Analysis (V)” blog.

As my knowledge of the Hebrew language is limited to “ken” (“yes”), “lo” (“no”) and “meshuga” (“fool” – please don’t ask!!!), details on what is being said will be very appreciated…

Categories
AGW Omniclimate Skepticism

The Eskimo Word for Robin

Contrary to what reported by the BBC World Service and Sen John McCain by way of Andrew Revkin on The New York Times, there is a word for “robin” in several Eskimo (Inuit) languages.

For the record:

Alaskan Eskimo: Shab’wak
Mackenzie Eskimo: Kre-ku-ak’tu-yok
Nunamiut Eskimo: Koyapigaktoruk

You can read more about how another cute (and ill-founded) global warming scare story bites the dust on the World Climate Report.

Categories
Berlusconi Elezioni2008 fainotizia Italiano Partito Democratico PdL Politica Radio24 Veltroni

Dichiarazioni di Veltroni a Radio24

Dichiarazioni di Walter Veltroni ospite oggi di Radio24 (“Viva Voce“, 9-10AM ora italiana; domani tocca a Berlusconi, stessa ora):

(a) menziona continuamente “Destra” intendendo “PDL” in contrapposizione a “Progressisti, Democratici”

(b) dice “I leaders europei hanno la mia eta'” e fa continui riferimenti a “negli altri Paesi europei”

(c) dice “Non abbiamo l’alibi della coalizione, non siamo una melassa”. indica poi “Guardate alla sarabanda [di opinioni] sull’immigrazione, nella Destra”

(d) un po’ di accuse: “Berlusconi sull’impossibilita’ del duello televisivo in base alla legge, ha detto un falso”. “L’Italia e’ in una gelatina da 15 anni” (da Tangentopoli). “La Destra e’ stata gia’ sperimentata”. “L’immagine di Berlusconi discredita l’Italia sui giornali stranieri”.

(e) dice “A Prodi il merito del risanamento finanziario”

(f) messo finalmente di fronte a una domanda chiara cui era necessaria una risposta chiara, ha detto: “Fecondazione assistita? Occorre salvaguardare la laicita’ dello Stato, ma trovare una sintesi” (senza indicare quale)

Categories
Catholicism Christianity English Ethics Islam Religion

Fitna: Anti-Koranic Freedom of Expression It Ain’t

What to say about Fitna, the anti-Koran movie by far-rightist Dutch MP Gert Wilders who’s enjoying his spot in the limelight in these days?

First of all, the fact that it has had a difficult time getting published is not a serious matter of censorship and/or an attack on freedom of expression. Freedom of expression doesn’t mean playing up polemic for the sake of polemic: I’ll defend Rushdie’s right to write literature that some may find offensive, but I won’t waste a second to defend the author of Fitna or anybody that publishes something with the one and only intent of causing offense.

On the other hand it is simple historical truth that Christians and Jews have been able to prosper in Islamic states: the opposite, unfortunately, is much harder to argue (just think at the Armenian genocide, that follows the de-islamization of the Ottoman State).

The Qu’ran is quite explicit about this:

2,62: Those who believe (in the Qur’an), and those who follow the Jewish (scriptures), and the Christians and the Sabians,- any who believe in Allah and the Last Day, and work righteousness, shall have their reward with their Lord; on them shall be no fear, nor shall they grieve.

5,69: Those who believe (in the Qur’an), those who follow the Jewish (scriptures), and the Sabians and the Christians,- any who believe in Allah and the Last Day, and work righteousness,- on them shall be no fear, nor shall they grieve.

22,17: Those who believe (in the Qur’an), those who follow the Jewish (scriptures), and the Sabians, Christians, Magians, and Polytheists,- Allah will judge between them on the Day of Judgment: for Allah is witness of all things.

One should compare that for example to Roman Catholic exclusivity: at least until the Second Vatican Council, there was no path to Heaven to anyone that was not a RC. All sort of Christians have managed to kill each other (and others) for centuries, on the basis of some sort exclusivity. Compared to that, the Qu’ranic text verges on the ecumenical:

2,135: They say: “Become Jews or Christians if ye would be guided (To salvation).” Say thou: “Nay! (I would rather) the Religion of Abraham the True, and he joined not gods with Allah.”
2,136: Say ye: “We believe in Allah, and the revelation given to us, and to Abraham, Isma’il, Isaac, Jacob, and the Tribes, and that given to Moses and Jesus, and that given to (all) prophets from their Lord: We make no difference between one and another of them: And we bow to Allah (in Islam).”
2,137: So if they believe as ye believe, they are indeed on the right path; but if they turn back, it is they who are in schism; but Allah will suffice thee as against them, and He is the All-Hearing, the All-Knowing.
2,138: (Our religion is) the Baptism of Allah: And who can baptize better than Allah? And it is He Whom we worship.
2,139: Say: Will ye dispute with us about Allah, seeing that He is our Lord and your Lord; that we are responsible for our doings and ye for yours; and that We are sincere (in our faith) in Him?
2,140: Or do ye say that Abraham, Isma’il Isaac, Jacob and the Tribes were Jews or Christians? Say: Do ye know better than Allah? Ah! who is more unjust than those who conceal the testimony they have from Allah? but Allah is not unmindful of what ye do!

To anybody talking about Islam as “intrinsically fascist” I can then only answer that as far as I am concerned they can write that on the surface of the Moon, but all they’ll show is ignorance (and unwillingness to learn).

Categories
Cattolicesimo Cristianesimo Cultura Deimocrazia Islam Italiano Liberta'

Film Anti-Corano? La Liberta’ di Parola Non C’Entra Niente

Cosa dire riguardo Fitna, il film “anti-Corano” del deputato olandese di estrema destra Gert Wilders che sta avendo i suoi cinque minuti di fama in questi giorni?

Prima di tutto, la liberta’ di parola non significa andarsele a cercare: anzi, come e’ stato gia’ scritto, la “polemica per la polemica” e’ solo segno di conformismo.

Io difendo Rushdie quindi (il quale scrive letteratura, per poi scoprire di aver offeso), ma del film Fitna (che e’ nato all’unico scopo di offendere) non me ne importa un tubo.

D’altronde e’ storicamente accertato che mentre Cristiani ed Ebrei hanno potuto prosperare in stati islamici, non si puo’ certo dire il contrario (anzi! figuriamoci, lo stesso genocidio degli armeni e’ posteriore alla de-islamizzazione dello stato ottomano). Il Corano parla chiaro:

2,62: In verità coloro che credono, siano essi giudei, nazareni o sabei, tutti coloro che credono in Allah e nell’Ultimo Giorno e compiono il bene riceveran no il compenso presso il loro Signore. Non avranno nulla da temere e non saranno afflitti.

5,69: Coloro che credono, i Giudei, i Sabei o i Nazareni e chiunque creda in Allah e nell’Ultimo Giorno e compia il bene, non avranno niente da temere e non saranno afflitti.

22,17: E certamente, nel Giorno della Resurrezione, Allah giudicherà tra coloro che hanno creduto, i giudei, i sabei, i cristiani, i magi e coloro che attribuiscono associati ad Allah. In verità Allah è testimone di ogni cosa.

Al contrario, per esempio l’assoluta esclusivita’ cattolica (secondo la quale, almeno fino al Concilio Vaticano II, nessuno ma proprio nessuno non-cattolico avrebbe potuto salvarsi) ha portato a una incredibile quantita’ di eccidi. Curioso, a questo proposito, il testo coranico, che oserei dire ecumenico:

2,135: Dicono: “Siate giudei o nazareni, sarete sulla retta via”. Di’: “[Seguiamo] piuttosto la religione di Abramo, che era puro credente e non associatore.
2,136: Dite:”Crediamo in Allah e in quello che è stato fatto scendere su di noi e in quello che è stato fatto scendere su Abramo, Ismaele, Isacco, Giacobbe e sulle Tribù, e in quello che è stato dato a Mosè e a Gesù e in tutto quello che è stato dato ai Profeti da parte del loro Signore, non facciamo differenza alcuna tra di loro e a Lui siamo sottomessi”.
2,137: Se crederanno nelle stesse cose in cui voi avete creduto, saranno sulla retta via; se invece volgeranno le spalle, saranno nell’eresia. Ma Allah ti basterà contro di loro. Egli è Colui che tutto ascolta e conosce.
2,138: Questa è la tintura di Allah! Chi mai può tingere meglio che Allah? Noi Lo adoriamo.
2,139: Di’: “Volete polemizzare con noi a proposito di Allah, Che è il nostro e vostro Signore? A noi le nostre opere e a voi le vostre! Noi ci diamo solo a Lui.
2,140: Vorreste forse sostenere che Abramo e Ismaele e Isacco e Giacobbe e le Tribù erano giudaizzati o nazareni?”. Di’: “Ne sapete forse più di Allah?”. Chi è peggior empio di chi nasconde qualcosa che ha ricevuto da Allah? Ma Allah non è incurante di quello che fate.

A chiunque parli quindi di islam come una forma di “fascismo” posso quindi dire che lo puo’ anche scrivere sulla Luna, ma l’unica cosa che dimostrera’ e’ che non si e’ informato. E magari, che non si vuole informare.

Categories
Ambiente Catastrofismo Italiano

Presentazione Forum delle Associazioni per l’Ecologia Umana

Ricevo e rimando

Presentazione Forum delle Associazioni per l’Ecologia Umana

Ambiente è Sviluppo

Forum delle Associazioni per l’Ecologia Umana composto da:
Ambiente azzurro
Ambiente e Libertà
ANEV
Cespas
Cristiani per l’Ambiente
Fare Ambiente
Forza Verde
Mare Amico
Movimento Azzurro
Sorella Natura
Umana Dimora
VIVA

Info: info@vivaaa.org Tel. 063222820

Vi invita alla conferenza stampa indetta per illustrare le basi di una nuova cultura ambientale caratterizzata da una forte connotazione antropocentrica.

Martedì 8 aprile alle ore 11.00 presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 – Roma

Partecipano i rappresentanti delle associazioni membri del forum:

Comunicato stampa

Ambiente da problema a risorsa

Il Forum delle associazioni per l’ecologia umana propone la difesa dell’ambiente per lo sviluppo

L’Italia soffre di un cronico ritardo infrastrutturale. La produzione di energia è carente e monodipendente dalle fonti fossili. Lo sviluppo di vie di comunicazione, strade, ponti, ferrovie è tra i più bassi d’Europa.

Nonostante le tante parole, poco o nulla è stato fatto per migliorare le circolazione ed il trasporto nei centri cittadini. Nessuna promozione delle auto ibride, nessun incremento e miglioramento dei trasporti pubblici.

I progetti per la costruzione di parcheggi è risultata ridicola. La carbon tax, le multe e la circolazione a targhe alterne, hanno penalizzato i cittadini senza nessun beneficio né in qualità della vita né tantomeno in difesa ambientale.

Gravissima la situazione creatasi a Napoli con il fallimento dei piani di trattamento rifiuti.

Napoli sommersa dalla “munnezza” è la più chiara espressione del fallimento di un modo di guardare alla crescita dell’umanità ed al suo sviluppo come causa dell’inquinamento.

Ma l’uomo non è “il cancro del pianeta” né “lo sviluppo la causa dell’inquinamento”.

Al contrario è solo con lo sviluppo favorito e diretto dalla comunità di persone, che si possono risolvere anche i problemi ambientali.

Al fine di presentare una nuova cultura d’ambiente, un’ecologia fondata su un idea più ottimista della comunità umana e delle sue attività. Un umanità che non è maledizione ma medicina del pianeta, non è impoverimento ma ricchezza per il mondo, il Forum delle associazioni per l’ecologia umana, ha organizzato una conferenza stampa che si terrà Martedì 8 aprile alle ore 11.00 presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 – Roma.

Il Forum “Ambiente & Sviluppo”intende presentare un programma culturale e di comunicazione al fine di rendere possibile la realizzazione di impianti nucleari per la generazione di energia elettrica, la costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina, la realizzazione di porti, strade, autostrade, metropolitane, parcheggi, ferrovie e linee ad alta velocità per rendere più agevole ed economico il trasporto di persone e merci.

Ambiente & Sviluppo intende inoltre liberare l’Italia dalla dittatura anti-OGM e fornire agli scienziati, agli agricoltori, ed alle famiglie italiane la libertà di poter ricercare, coltivare e consumare prodotti OGM, usufruendone della migliore qualità e del prezzo più basso.

Intendiamo superare la dittatura dell’ecologismo catastrofista, proponendo l’ecologia umana in cui la crescita demografica e lo sviluppo economico e civile suscitino speranza e non disperazione.

Categories
AGW Omniclimate Skepticism

84-Year-Old Accused of Future Deaths, Extinctions and Economic Damage

Goebbelism has hit ABC News where AGW skeptic Fred Singer has been accused of being able to delay “government action on global warming by a decade or more by convincing the public through a disinformation campaign that there was an ongoing debate among scientists about global warming”.

Well, for one, I wish I’ll be able to do a tenth of that, when I am 84.

Seriously, NewsBusters is reporting Dr Singer has requested an apology. Let’s see.

But ABC’s shameful portrait of the “grandfather of the global warming skeptics” is just the umpteenth confirmation that the whole Global Warming struggle is not about science, or the environment.

It is about freedom, the freedom AGWers are trying to stifle in all sorts of ways.

Categories
AGW Omniclimate

XIX Century's AGW Believers

Again from “Indian Summer: A Myth And A Fact, Too; What The Weather Men Have To Say About The Mild Period Of The Autumn“, by Charles Fitzhugh Talman, The New York Times Magazine, November 5, 1933

[…] Other writers of a few generations ago sought to explain the discordance between the Indian Summer tradition and the Autumn weather actually observed in their own times as one of the manifestations of a changing climate. Belief in the decadence of the “old-fashioned Winter” was then entertained even more widely than it is today, and it was natural to assume that there had been an equally conspicuous change in the character of the Autumns. Both of the supposed changes were usually attributed to the clearing and settlement of the country […]

Categories
Astronautics Astronomy & Space English Science

Space Elevators as Launch Platforms

It is not widely appreciated that Arthur C. Clarke’s idea for a “space elevator” is not just useful to reach Earth orbit: it can become a way to launch probes and people around a large part of the solar system with little fuel consumption.

In fact the elevator’s end at geostationary level (36,000 km) moves at 11,000 kph, that is 3 km/sec. At that height, the Earth escape velocity is 4.23 km/sec, so a relatively small “nudge” is needed to leave Earth.

That is not all. If the elevator is extended to 46,000 km, the “terminal” velocity equals the escape velocity (3.8 km/sec): therefore making launches even simpler and cheaper, more or less “free”.

The maximum theoretical limit is the L1 point between Earth and Moon, where their gravitation pulls equal each other. Situated around 260,000 km away from the Earth’s surface, an elevator terminal that far would travel at 20 km/sec, more than enough to reach Mars. And that, without allowing for various techniques that could make the launch speed even larger.

Categories
Ambiente Cambiamento Climatico Clima Italiano Riscaldamento Globale Scienza

Il Caso Gonfiato dell’Iceberg Antartico

(grazie a FM per aver raccolto parte di queste informazioni)

Alla deriva un iceberg gigantesco“, tuona il Corriere della Sera del 26 Marzo. “Antartide: l’iceberg gigante fa tremare il pianeta“, dice Il Manifesto. “COLLASSO ANTARTICO, ICEBERG DA 415 KMQ“, tuona l’ANSA.

Peccato siano le solite esagerazioni: anzi, ancora piu’ esagerate del solito: ingiustificatamente gonfiate nei numeri, e nell’analisi.

(1) NUMERI GONFIATI, ZERO IN GEOMETRIA

Ad esempio si dice un po’ ovunque che l’iceberg e’ “sette volte Manhattan“. Ora, Manhattan e’ di circa 80 kmq…come si arriva all’iceberg di 7×80=560 Kmq?

La fonte originale era chiara:

“[…] un grande iceberg, 41×2.5km (102kmq) si e’ staccato…portando alla disintegrazione di 405kmq della banchisa [di Wilkins] interna […]

In Italia invece tutto cio’ è diventato, su RaiNews24 (dove la geometria piu’ elementare e’ sconosciuta):

Un mastodontico frammento di una banchisa antartica grande 415 chilometri quadri si e’ staccato […] Il blocco e’ lungo 41 chilometri ed e’ largo 2,4

Anche sui quotidiani italiani, una serie di strafalcioni hanno mostrato un “pensiero unico”. A parte il Corriere e il Manifesto gia’ menzionati:

Il Giornale: “La natura non fa sconti: un gigantesco frammento di Antartide, vasto circa 405 chilometri quadrati, si sta staccando dalla piattaforma principale di Wilkins Ice Shelf“.

La Repubblica: “Il frammento di 415 km quadrati si è separato dall’area dello Wilkins Ice Shelf – Antartide, si stacca iceberg gigante ‘E’ grande sette volte Manhattan'”

Wall Street Italia: “Il frammento di 415 km quadrati si è separato dall’area dello Wilkins Ice Shelf
Antartide, si stacca iceberg gigante ‘E’ grande sette volte Manhattan’

E’ evidente che in molte redazioni si copia dall’ANSA senza neanche fare una verifica anche minima.

Se non altro alla CNN non hanno sbagliato i conti. Alla BBC, poi, cercano di essere molto molto cauti, e non si pronunciano sul “distacco”.

=========

(2) L’ICEBERG E… IL RISCALDAMENTO GLOBALE (CHE NON C’E’)

La notizia di un iceberg che si stacca da una banchisa al Polo Sud, naturalmente, diventa subito “prova” del riscaldamento globale. Ma anche su questo si tratta di un’interpretazione praticamente senza base alcuna:

  1. E’ la fine dell’estate, al Polo Sud, il momento cioe’ di massimo riscaldamento
  2. La zona interessata e’ quella della Penisola Antartica, dove da vari anni si nota un innalzamento delle temperature in opposizione all’abbassamento in corso in altre parti dell’Antartide stesso, come si vede in questa elaborazione della NASA Temperature dell'Antartico
  3. La banchisa interessata ha una superficie fra i 13mila e i 16mila kmq, piu’ di 100 volte l’iceberg e piu’ di 25 volte la zona “disintegrata” (termine che fra l’altro vuol dire semplicemente “separatasi in blocchi di ghiaccio liberi di muoversi l’uno contro l’altro”, e non “scomparsa completamente”)
  4. Nel frattempo, l’estensione dei ghiacci marini antartici e’ un milione di kmq superiore alla media storica
  5. I mesi appena trascorsi sono stati a livello globale fra i piu’ freddi degli ultimi anni
  6. Nel 2000 si e’ staccato un iceberg di 11mila kmq. E nel 1956 galleggio’ libero un iceberg di 31mila kmq addirittura, piu’ grande della Sicilia

Tutto considerato insomma, non ci sono le basi per dire che l’iceberg del 2008 “conferma che il clima sta cambiando e sta cambiando adesso, come scrive invece EcoAlfabeta.

Categories
Elezioni2008 Italia Italiano PdL Politica

Italiani all’Estero – Come Si Vota

Italiani all’Estero – Come Si Vota: istruzioni da Forza Italia / PDL.

In particolare:

CAMERA DEI DEPUTATI — COME SI VOTA

EUROPA
Scheda di colore GRIGIO, si possono esprimere fino a n. 2 preferenze, indicando il cognome del candidato prescelto

AMERICA MERIDIONALE
Scheda di colore MARRONE, si possono esprimere fino a n. 2 preferenze, indicando il cognome del candidato prescelto

AMERICA SETTENTRIONALE E CENTRALE
Scheda di colore ROSSO, si possono esprimere fino a n. 2 preferenze, indicando il cognome del candidato prescelto

AFRICA, ASIA, OCEANIA E ANTARTIDE
Scheda di colore ARANCIONE, si possono esprimere fino a n. 1 preferenza, indicando il cognome del candidato prescelto

SENATO DELLA REPUBBLICA — COME SI VOTA

EUROPA
Scheda di colore CELESTE, si possono esprimere fino a n. 2 preferenze, indicando il cognome del candidato prescelto

AMERICA SETTENTRIONALE E CENTRALE
Scheda di colore VERDE, si possono esprimere fino a n. 2 preferenze, indicando il cognome el candidato prescelto

AMERICA MERIDIONALE
Scheda di colore AZZURRO, si possono esprimere fino a n. 1 preferenza, indicando il cognome del candidato prescelto

AFRICA, ASIA, OCEANIA E ANTARTIDE
Scheda di colore VIOLA, si possono esprimere fino a n. 1 preferenza, indicando il cognome el candidato prescelto

Categories
America Economia Italiano Politica USA

Obama come Tremonti

Barack Obama dagli USA parla come Giulio Tremonti.

Che dira’, adesso, Uolter?

Obama ha addossato gran parte della colpa per la crisi su gruppi lobbystici e politici che hanno smantellato le strutture di controllo che governavano l’energia, le telecomunicazioni ed servizi finanziari [… ] Obama, Democratico dell’Illinois, ha proposto di rimettere in piedi una struttura di controllo senza soffocare troppo l’innovazione economica. Ma non ha risparmiato nessuno dicendo che gruppi lobbyistici dal settore privato e deboli legislatori hanno fallito nel gestire i rischi di un sistema finanziario sempre più complesso. “Invece di stabilire delle regole nuove per il XXI secolo, abbiamo semplicemente smantellato quelle vecchie,” ha detto […]

Categories
Cambiamento Climatico Catastrofismo Clima Italiano Meteorologia Metereologia

La Normalita’ del Tempo Fuori Stagione

Quanti si preoccupano del “riscaldamento globale causato dalle attivita’ umane” non perdono quasi mai occasione di portare fenomeni metereologici fuori stagione come prova che il clima della Terra stia davvero cambiando.

Il problema è che il “tempo fuori stagione” ha accompagnato l’umanità molto a lungo. Così a lungo, infatti, che la gente ha avuto modo di assegnare dei nomi precisi agli eventi metereological ritenuti eccezionali, e tuttavia ricorrenti.

Ecco una lista estratta da un articolo dal New York Times Magazine del 5 novembre 1933 (“L’Estate Indiana: un Mito ma anche un Fatto: cosa dicono i metereologi riguardo il periodo caldo autunnale“, di Charles Fitzhugh Talman):

Nomi per periodi caldi fuori stagione:

  • Scioglimento di Gennaio (America del Nord; caldo sopra 0C, appunto, a Gennaio)
  • Estate indiana (America del Nord, fra settembre a dicembre; giorni caldi e confortevoli d’autunno)
  • Estate di San Martino (Europa, novembre; intorno ai giorni dedicati ai santi Luca, Martino, Michele, Brigitta, Teresa, o Venceslao; il nome esatto cambia a seconda della zona, e del santo)
  • Altweibersummer (“Estate delle Vecchie Mogli”, Germania; periodo caldo a novembre)
  • Giorni d’Alcione (Grecia antica, 14 giorni di tempo calmo intorno al solstizio di inverno)

Nomi per periodi freddi fuori stagione:

  • Inverni dei Fiori (per esempio in Inghilterra, l’inverno del prugnolo, e l’inverno della bursaria; gli inverni dei Cercis e del corniolo in America del Nord; periodi freddi durante la primavera, fra aprile e maggio)
  • Santi di Ghiaccio (Europa, maggio; giorni freddi intorno alle festivita’ dei Santi Mamerto, Pancrazio, Servazio e Bonifacio fra l’11 e il 14 maggio)
  • Schafkaelte (“Freddo delle Pecore”, Germania, giugno; freddo abbastanza da causare problemi con gli agnelli piu’ giovani)
  • Inverno della Squaw (America del Nord, fra settembre a novembre; freddo e neve prima dell’estate indiana)
  • Inverno della Barbabietola (Francia, settembre a novembre; freddo abbastanza da gelare le barbabietole non ancora raccolte)
  • Inverno di San Clemente, e Neve di Santa Caterina (Calabria: “Per San Clemente (23 novembre) il verno mette un dente” e “Per Santa Caterina (25 novembre) la neve alla collina“. )

Nomi per periodi piovosi fuori stagione:

  • Alluvioni Lammas (Inghilterra, inizio di agosto)
  • Tempeste equinoziali (Roma antica ed Europa, entrambe intorno agli equinozi; America del Nord, intorno all’equinozio d’autunno; pioggie torrenziali, in America probabilmente le estremità settentrionali degli uragani)

Sono sicuro che ci sono molti più esempi in molte altre culture. La “verità” è semplicemente che “il tempo di stagione” non è scritto nella rocca: e non è mai stato…

ps “Inverno di San Clemente” e “Neve di Santa Caterina” aggiunti il 10 Giugno 2008

Categories
AGW Omniclimate

Unseasonable Weather, A Common Occurrence

AGW proponents seldom fail to point at episodes of unseasonable weather as evidence that the Earth’s climate is changing.

Trouble is, “unseasonable weather” has been with humanity for a long time. So long, in fact, people have had time to give names to metereological events deemed exceptional, yet recurring.

Here’s a list extracted from an article on The New York Times Magazine, November 5, 1933 (“Indian Summer: A Myth And A Fact, Too; What The Weather Men Have To Say About The Mild Period Of The Autumn“, by Charles Fitzhugh Talman):

Names for Unseasonable Warm Periods:

  • January Thaw (North America)
  • Indian Summer (North America, September to December)
  • Martinmas (Europe, November; around the days dedicated to Saints Luke, Martin, Michael, Bridget, Teresa, or Wenceslaus)
  • Altweibersummer (“Old Wives Summer”, Germany, November)
  • Halcyon Days (Ancient Greece, 14 days of calm weather around the Northern Hemisphere Winter solstice)

Names for Unseasonable Cold Periods:

  • Blossom Winters (eg Blackthorn Winter, Whitethorn Winter in England; Snowball, Redbud, Dogwood Winters in North America; cold periods during springtime, between April and May)
  • Ice Saints (Europe, May; cold days around the days dedicated to Saints Mamertus, Pancras, Servatius and Bonifacius May 11-14)
  • Schafkaelte (“Sheep Cold”, Germany, June; cold enough to cause problems with young lambs)
  • Squaw Winter (North America, September to November; cold and snow before the Indian Summer)
  • Beet Winter (France, September to November; freezing cold)

Names for Unseasonable Heavy Rains:

  • Lammas Floods (England, beginning of August)
  • Equinoctial Storms (Ancient Rome and Europe, both equinoxes; North America, Autumnal Equinox; torrential rains, in the latter case likely to be the tail-end of hurricanes)

I am sure there’s lots more in many more cultures. The “truth” simply is that “seasonable weather” is not cast in stone: and it never has been.

Categories
AGW catastrophism IPCC Omniclimate Policy

The Failure of AGW Advocacy

Are climate skeptics helping prevent AGW policies from being implemented? That may well be true: but the actual situation is much more complex.

In truth, one cannot fault people expressing their opinions, and their dissent from “consensus”, for the fact that their views appear to be listened to by politicians (not sure they truly are), whilst the “consensus” usually results into idle talk or cures that are worse than the illness (see biofuels, or the idiotically expensive Kyoto treaty).

One important point to remember is that much of the Anglo-Saxon world’s brouhaha around climate change is linked directly to the hysteria accompanying a lot of AGW proclamations and actions. Likely due to political naivete, groups of scientists-advocates have joined Greenpeace and the likes in an escalation of hyperboles, with the world depicted almost as turning into cinder by Tuesday, if we don’t all go back to living in caves.

As some AGW scientists said about Al Gore’s movie, those hyperboles are not scientifically right, but are deemed ok to “convey the message”.

Distortion of science for a good cause was and unfortunately still is in fact a tactic devised to break down the BAU inertia (aka the “cost of Doing Something”). The problem is that there are only so many times such inertia can be countered with doom-and-gloom. AGWers have been unlucky enough to show up years if not months after major scares have fizzled out, like Y2K and SARS.

The general population then, and many politicians, have been healthily inoculated against unwarranted exaggerations. That’s why the AGW camp, still using obsolete influencing techniques, have literally painted themselves into a whining-and-crying corner, with few listening to them unless when there is an occasion for swindling public money (see US corn subsidies, and the European cap-and-trade system).

You can just read Dr Pachauri’s incredible declarations about the latest Antarctic huge iceberg, to see what I mean by hyperbole, exaggeration and distortion of science:

“if the huge bodies of ice of western Antarctica and Greenland ice sheets, sitting on land, were to collapse […]”

There is no danger nor forecast nor model that suggests anything of the sort happening for a long long long time even under the direst temperature increases we can imagine. So what is the point of talking about that, rather than more pressing concerns, such as the droughts and floods that do seem to come out of the model runs???

=======

And so the situation is: in a corner, AGW scientists and advocates kicking and screaming for action. In the rest of the world, lots of people that are turned off any meaningful action…by the kicking and screaming of those AGW scientists and advocates. Little wonder politicians do nothing of any meaning on the topic, apart from when they can spread “pork” and get more votes.

=======

Every once in a while some analysis appears begging the “environmental” movement to change their ways of communicating what they care about:

But the AGWers are still in the dark ages, as far as advocacy is concerned.

Lately the only novelty is that they appear to have decided to be relentless, as if following the old saying that if you keep repeating a lie, eventually it will be taken as truth. But time is not on their side: year-on-year climate fluctuations are larger than any AGW “signal”, as admitted even by RealClimate.

There is so much we can say, think and care about the world in 2020, let alone 2050, when the models say evidence would be so much stronger. And when the news talk about a catastrophe for the 1,000-th time, the impact on the public will be much much smaller than it was 999 times before.

=======

Anybody believing in AGW can keep on lamenting the situation…just please, try to understand: the lament is part of the problem. The existence of scientist-dissenters is not.

Just look at France: where a “green package” was discussed, defined and delivered without anybody running around like headless chickens. Believe it or not, I may have even signed that package myself!

Categories
Economia Elezioni2008 Italia Italiano PdL Politica USA

Tremonti: Quando il Mercato Non Basta

L’esponente del PDL Giulio Tremonti, gia’ due volte Ministro dell’Economia con Berlusconi, ha rilasciato al Messaggero un’intervista a proposito della crisi finanziaria internazionale in cui dice che “il mercato non basta“.

Sorprendente, da parte di un “liberista”? Non mi sembra proprio.

Quando infatti Bernanke, Presidente della Federal Reserve (la “Banca Centrale” USA) salva la banca di investimenti Bear Sterns perche’ “e’ troppo grande per fallire“, e’ evidente che l’ideologia del laissez-faire, del libero mercato con pochi controlli, e’ stata applicata in maniera troppo asinina…

…altrimenti, sarebbe stata definita in anticipo la “taglia massima” di una banca, oltre la quale non andrebbe consentita alcuna crescita. In quel modo, la Bear Sterns avrebbe potuto essere lasciata scomparire, a scapito dei soli azionisti e dirigenti.

Insomma un po’ di leadership, come la chiama Tremonti, di capacita’ di guida guardando al futuro, con il senno di poi sarebbe stata davvero necessaria.

Quello che succede adesso invece e’ che i soldini per salvare gli investment bankers che pasteggiano a champagne fra un panfilo e un’isola tropicale, li tirano fuori “per forza” i contribuenti che vivono di stipendio.

Non e’ certo questo, il il liberismo economico da auspicare.

Categories
Berlusconi Bonino Elezioni2008 fainotizia Italia Italiano Pannella Partito Democratico Picchi Radicali Veltroni

Osservatorio sulla Campagna Elettorale

Ricevo e rimando

-OSSERVATORIO SULLA CAMPAGNA ELETTORALE-

Il Centro d’ascolto dell’informazione radiotelevisiva insieme a RadioRadicale.it hanno lanciato il sito “Conoscere X deliberare” all’indirizzo

http://elezioni2008.radioradicale.it/

Grazie alla sinergia tra i servizi di informazione di interesse pubblico offerti dai due soggetti, ogni giorno potranno essere confrontati gli eventi della campagna elettorale, pubblicati in audiovideo nella loro integralità senza alcuna mediazione giornalistica, e la loro rappresentazione sui telegiornali.

Sarà accessibile anche il calendario, che consente di avere uno sguardo sui principali avvenimenti, e di poter ricostruire la campagna giorno per giorno.

Si potranno selezionare eventi in audiovideo e notizie dei telegiornali per ogni candidato premier, coalizione o partito politico candidato alle prossime elezioni.

Sul sito saranno accessibili anche altre risorse, tra cui il blog del Centro d’Ascolto dell’Informazione Radiotelevisiva dove vengono pubblicati giornalmente i dati sulle presenze politiche nelle trasmissioni di approfondimento con gli indici di ascolto medio ricavati dall’Auditel.

Possibile anche l’interazione da parte degli utenti, che potranno pubblicare video, interventi e segnalazioni attraverso Fai notizia, il sito di giornalismo partecipativo di Radio Radicale.

Fin dal 1976 Radio Radicale ha documentato la vita politica italiana integralmente e senza filtri. Questa linea editoriale ha consentito di rendere disponibili online su www.radioradicale.it 114.848 audiovideo, 147.066 oratori, 4.276 organizzazioni, 19.336 sedute del Parlamento, 6.501 processi.

Il Centro d’Ascolto dell’Informazione Radiotelevisiva nasce il 20 febbraio del 1981 da un’idea di Marco Pannella. Dagli inizi degli anni ’80 ad oggi, il Centro d’ascolto ha ininterrottamente schedato e archiviato tutti i notiziari e le trasmissioni di informazione delle televisioni nazionali. Dal 2006 pubblica una rassegna video online di tutti i telegiornali delle reti televisive nazionali.

Categories
Humor Omniclimate Policy

No Worries, Blair and Branson Are Thinking About Our Climate…

…with a few chums, on a private island of course.

Having reached the agreement that (“the world is on fire” and) there must be an agreement but nobody knows what kind of agreement, they relaxed by sailing off in a dozen catamarans for a little beach party. With Blair’s security people behind in a motorboat, of course.

Global warming has been defeated! Glory be to Rich People That Care About the Planet!

Next: a zero-emission, perpetual-motion device. A couple of island retreats should suffice…

UPDATE: from a letter published in today’s IHT:

Get real on ‘green’ talk

Regarding the article “A getaway for a bit of ‘green’ talk, via jet-pool” (March 21): You’d think this group of wealthy, powerful fellows who were so involved in developing new uses for the Internet would have heard about teleconferencing. They could view one another on big screens and meet, in real time, without such a profligate use of the petroleum they want the rest of us to do without.

It’s so transparent: They just want to make more money. There is nothing wrong with making money, but they shouldn’t pretend they are trying to save the world.

Betty Perkowski North Stonington, Connecticut

Categories
catastrophism Omniclimate Science Skepticism

Venus Atmosphere Still A Mystery

From Universe Today: “Although the bright haze of Venus’s atmosphere has been identified, many dark patches have also been observed. So far, there is no explanation for these patches of atmospheric chemicals absorbing solar UV“.

In the meanwhile, raypierre of RealClimate summarizes the latest info about the atmosphere of Venus, but somehow forgets to include the UV absorption mystery (it only shows up as an afterthought, comment #2).

One wonders why? Obsession with consensus and the need to demonstrate there exist such a thing as “climate science” spring to mind.

Categories
English Moon Space

Peak of Eternal Light At the Lunar South Pole

Just watch this movie, bottom-centre…there is a tiny area where there is practically always light, for an entire lunar day.

It’ll be a great spot to visit, and to install solar panels at.

Categories
Elezioni2008 Italiano Partito Democratico Politica Veltroni

Candidatura Invisibile Rimane Nell’Ombra

Un candidato improvvisamente caduto nell’invisibilita’ e’ stato rispolverato ieri ma non se lo e’ filato nessuno (tranne un giornale avverso). Evito di mettere il nome, non vorrei essere il solo a fare pubblicita’.

Tutto cio’ a confermare l’aria fritta di Walter V.

Categories
Italia Italiano RAI

Che Schifezza il Tg1

Visto che alla TV ci vengono concessi solo cartoni animati da parte del padrone di casa, e’ stata occasione particolare ieri sera vedere il TG1 delle 20. Che bella schifezza: un servizio sul circo dei piranha da scuola elementare, e un’interminabile intervista alla Ferilli riguardo un film o qualcosa del genere.

Evviva i cartoni animati!

Categories
Catastrofismo Clima Italiano Meteorologia Metereologia Riscaldamento Globale Scienza

Lombroso Cade Sul Favonio

Intervista a Luca Lombroso da GreenReport: ‘Il global warming “è finito” solo sui titoli dei giornali’ (6 Marzo 2008):

Cominciamo dall’Italia, dove il global warming era evidente fino a 3 giorni fa, tanto che in alcune località si è registrata la temperatura di 27 gradi, che “abitualmente” dovremmo avere a metà maggio

E’ davvero tremendo leggere dichiarazioni cosi’ profondamente errate da chi si fa passare per esperto del settore.

Le alte temperature che a volte si verificano d’inverno e cui si riferisce Lombroso, sono dovute all’effetto-Foehn, il vento che i Romani chiamavano Favonio e che si verifica vicino alle catene montuose. Il riscaldamento globale non c’entra assolutissimamente niente.

Una “svista” del genere e’ cosi’ madornale da far dubitare di ogni dichiarazione sul clima da parte del “tecnico” Lombroso. E’ come se un matematico dicesse che pi-greco e’ uguale a 3, o un giurista confondesse una causa civile con una penale. E Lombroso parla pure di “rigore scientifico”? Si vada a studiare un po’ di metereologia, e pensi al suo, di “rigore”…

E si legga un po’ di climatologia, gia’ che c’e’: nessuno climatologo, neanche su RealClimate.org, dira’ mai che il riscaldamento globale e’ “evidente” in un episodio caldo…

Il resto dell’intervista non e’ meglio. Si arriva all’estremo ridicolo quando da una parte si lamenta il fatto che sul clima “intervengono non climatologi, ma esperti di altri settori“, e poi si elogia il lavoro dell’IPCC, che si appoggia all’intervento, appunto, di esperti di molti altri settori, e non solo di climatologi.

Categories
Emma Bonino Italia Italiano Partito Democratico Politica Radicali Veltroni

Bonino: Non Capisco Perche’ Non Ci Invitino

Su RepubblicaTV, Emma Bonino ha appena dichiarato di non capire perche’, nonostante sia stata candidata nel PD con cosi’ tanti elogi, non sia ancora stata invitata, ne’ lei ne’ gli altri Radicali candidati nel PD stesso, ad alcuna iniziativa di campagna elettorale in comune.

Parafrasandola: interessano a qualcuno, i voti Radicali? E’ davvero cosi’ “urticante”, lottare per i diritti civili?

===

E aggiungo io: siamo sicuri che Veltroni abbia interesse a vincere?

Categories
Economia Economist Italiano Sovrappopolazione Sviluppo

Una Crescita Diversa (dall’Economist)

Mai finire di stupirsi: adesso e’ dalle pagine dell’Economist che si puo’ leggere che (1) la vera crescita in benessere e’ piu’ legata al PIL (Prodotto Interno Lordo) pro-capite che al PIL assoluto, per cui la diminuzione della popolazione non e’ per forza un dramma da evitare a tutti i costi (anzi!); e (2) per assicurarsi contro l’apocalisse finanziaria, invece che comprare divise o rifugiarsi nell’oro, la cosa migliore da fare e’ acquistare terreni agricoli.

Categories
Cattolicesimo Cristianesimo Italiano Religione Vaticano

La Vita Privata di Magdi Allam

Mi si permetta un ossimoro…qualcuno ha notizia della vita privata di Magdi Allam? Ne e’ rimasta piu’ traccia, adesso che anche la sua “vicenda di privato cittadino” e’ oggetto di mondovisione e commenti a livello mondiale?

Allam “spiega” il perche’ di tanta pubblicita’ parlando dei neo-Cristiani ex-musulmani che vivono isolati dalla loro vecchia comunita’:

mi auguro che dal gesto storico del Papa e dalla mia testimonianza traggano il convincimento che è arrivato il momento di uscire dalle tenebre dalle catacombe e di affermare pubblicamente la loro volontà di essere pienamente se stessi.

Speriamo. Una conversione e’ un fatto personale, cos’altro puo’ essere? Anche con le migliori intenzioni, non andrebbe utilizzata per motivi politici, in supporto a un gruppo di persone. Almeno, non in maniera cosi’ spudorata e plateale.

C’e’ troppa TV, in Vaticano.