Categories
Cultura Emigrazione Europa Italiano Lettere Politica UE

Immigrazione: L’Incapacita’ Europea

Il famoso commentatore del Boston Globe HDS Greenway lascia come esercizio per il lettore il completamento del suo ragionare sulle attitudini europee riguardo l’integrazione degli immigrati (”Europe’s integration problems“, “I problemi di integrazione dell’Europa“, International Herald Tribune, 4 Maggio).

Che vorrebbe dire se gli Europei accettassero “che la loro e’ una societa’ di immigranti cosi’ come l’America e’ sempre stata“?

In quella circostanza (comunque altamente improbabile), gli Europei riconoscerebbero pubblicamente che nessuna nazione proviene da un’unica tradizione, e che per secoli gli immigrati hanno positivamente aggiunto alle culture delle loro nazioni di nuova residenza.

Sarebbe davvero il momento che le societa’ europee abbandonassero finalmente il loro complesso di superiorita’ per permettere agli immigrati di contribuire culturalmente e socialmente cosi’ come economicamente.

Per sfortuna pero’, niente del genere e’ permesso nei due “modi di integrazione” prevalenti, l'”assimilazione totale” alla francese o la “conservazione delle diversita’” alla britannica. E quindi non si parla neanche di Marocchini-Francesi o Indiani-Britannici mentre invece e’ comunissimo riferire di Irlandesi-Americani e Italo-Americani.

Anche il Presidente francese Sarkozy non e’ e non puo’ essere Ungaro-Francese….egli e’, e deve essere, semplicemente Francese.

Altrimenti la sua societa’ stessa lo rifiuterebbe.

Categories
English Ethics EU Humanity International Herald Tribune Letters Politics

The Elephant In Europe’s Integration Room

HDS Greenway leaves as an exercise to the reader to complete his reasoning on European attitudes on integration (“Europe’s integration problems“, IHT, May 4).

What would it mean if Europeans accepted “that theirs is a society of immigrants the way America has always been“?

Under those most unlikely of circumstances, Europeans would publicly recognize that no nation comes from a single heritage, and immigrants have been positively adding to the new home nation’s culture for centuries.

It is high time indeed that European societies abandon their superiority complex to allow those to contribute culturally and socially as well as economically.t

Alas, nothing of the sort is currently allowed by the snobbish ways of France’s total assimilation or the UK’s diversity-conservation. And so there is no such a thing as a Moroccan-French or Indian-Briton to compare to Irish-Americans or Italian-Americans.

Even President Sarkozy of France is and cannot be no Hungarian-French…he is, and he has to be, just French. Anything else, and he would be rejected.