Categories
Antiterrorismo Diritti Umani Diritto Internazionale Guerra Italiano Pace Politica

Mettiamo al Bando i Bombardamenti Aerei di Civili

Si potra’ mai fare un discorso serio sull’intervento in Afghanistan, senza le stupidaggini “pacifiste” dell’estrema sinistra, e anche senza calarsi le brache di fronte a una pluriennale azione militare che non va da nessuna parte e ci sta rendendo complici di innumerevoli
stragi di civili Afghani (quella, ieri, ed eccone oggi subito un’altra)?

Diventa in realta’ sempre piu’ pressante il riconoscere l’uso dell’aviazione per bombardare civili come crimine di guerra e crimine contro l’umanita’.

Da una parte significa trucidare persone inermi sparando letteralmente “nel mucchio”, e dall’altra elimina ogni traccia di umanita’ in chi sgancia le bombe.

Il bombardamento di civili e’ un orrore gia’ riconosciuto dal pioniere del volo Santos-Dumont (che si suicido’ per questo) e da Pablo Picasso nel suo “Guernica”.

Questo problema e’ adesso esacerbato dall’evoluzione verso la guerriglia dei conflitti armati moderni, con la presenza sempre piu’ solita di piccole unita’ di attacco molto mobili invece che grosse armate a fronteggiarsi (si veda la guerra fra Israele e Hizbullah nel 2006).

Queste unita’ per forza di cose viaggiano fra un luogo popolato e l’altro, a parte quando e’ disponibile un’alternativa, come una fitta giungla dove nascondersi.

Nessuno sognerebbe di radere al suolo Corleone per eliminare i mafiosi: la vita degli innocenti ha un valore troppo grande per giustificare azioni cosi’ brutali. E allora perche’ tollerare un simile comportamento in tempo di guerra?

Dulcis in fundo, il bombardamento aereo e’ pressocche’ inutile dal punto di vista militare, e per una Serbia che accetta di abbandonare il Kosovo dopo i bombardamenti ci sono tantissimi altri esempi contrari, come il Vietnam, la Cambogia, il Laos, l’Afghanistan, l’Iraq, la Germania, la Gran Bretagna, il Giappone e cosi’ via. (Il Giappone si arrese dopo due bombe atomiche, ma l’uso di quelle e’ sostanzialmente illegale di per se’)

Se ci sono forti sospetti che questo o quel pezzo da novanta di Al Qaeda sia in questo o quel villaggio afghano, che si mandino delle truppe di terra a catturarlo, invece di sparare e bombardare da lontano come tanti idioti. Altrimenti il risultato e’ che bombardiamo regolarmente innocenti in giro per il globo, solo per poi accusare altri di “terrorismo”.

E’ la nostra umanita’ che sta andando perduta.

Categories
English Humor Software Technology

Secret Jargon of Software Testing

Malfunctional Testing: when the application makes sure you can’t see a single part of it behaving as expected

User Refusal Testing: the unmissable bursts of anger by users irked by approaching deadlines and receding functionalities

Disintegration Testing: getting ready to the sad truth that the arrival of a new application will destroy anything that had been working beforehand

Quality Lack-of Testing: making sure no part of the software package is fit for human interaction

Undress Rehearsal: planning to revert to a previous, working version of the software as the new one will invariably fail the call of duty

Dress Rehassle: more bursts of anger by users duped into weekend work despite knowing that nothing will perform

Digression Testing: the time passed in vague chit-chatting whilst awaiting confirmation that the application really, definitely does not work

Data Emigration: packing up all attempts at installing a new software package, in order to concentrate to a different pipedream application

And finally…

Hindrance Desk: the group of people whose main aim is to make you listen to muzak on the phone before providing misleading information

===========

And here’s more: Loser Acceptance Testing, Test Mythodology, Dysfunctional Testing, Capability Maturity Muddle, Test Automation, Risk-based Testing, Black Box Testing, Fragile Development, Delusability Study, Fenestration Testing, Hard Disk Figmentation, all by Steve Green.

(originally posted on 12 April 2005)